INVITALIA – #CuraItalia incentivi


INVITALIA – Ordinanza 4/2020 – #CuraItalia Incentivi  

TIPOLOGIA: sportello


OGGETTO

Attraverso l’ordinanza 4/2020, per contrastare più efficacemente il progredire dell’epidemia COVID 19, nonché la situazione attuale di carenza di liquidità di cui soffrono le imprese italiane del comparto, si intende incentivare la produzione di DPI e di dispositivi medici.

Sono ammissibili alle agevolazioni i programmi di investimento volti all’incremento della disponibilità nel territorio nazionale di dispositivi medici e di dispositivi di protezione individuale (DPI) attraverso:

  1. l’ampliamento della capacità di una unità produttiva esistente già adibita alla produzione di dispositivi medici e/o di dispositivi di protezione individuale;
  2. la riconversione dì una unità produttiva esistente finalizzata alla produzione di dispositivi medici e/o di dispositivi di protezione individuale

SOGGETTI AMMESSI

I soggetti ammissibili sono le società di persone o di capitali, comprese le società cooperative e le società consortili, di qualsiasi dimensione localizzate sull’intero territorio nazionale.

DURATA

I programmi devono essere avviati successivamente alla pubblicazione del decreto-legge n. 18 del 17 marzo 2020 e completati entro il termine indicato nella domanda di agevolazione e, in ogni caso, entro il termine massimo di 180 giorni dalla data di notifica del provvedimento di ammissione alle agevolazioni.

SPESE AMMISSIBILI

I progetti devono prevedere spese/costi ammissibili non inferiori a 200.000 € e non superiori a 2 Milioni €.

Sono ammissibili le tipologie di spese seguenti:

  1. opere murarie strettamente necessarie alla installazione o al funzionamento dei macchinari o impianti ad uso produttivo;
  2. macchinari, impianti ed attrezzature varie commisurate alle esigenze del ciclo produttivo;
  3. programmi informatici commisurati alle esigenze produttive e gestionali dell’impresa.

 E’ anche ritenuto ammissibile un importo a copertura delle esigenze di capitale circolante, fino a un massimo del 20% del totale delle spese.

DOTAZIONE

Le risorse finanziarie disponibili sono pari a 50 Milioni €, fatti salvi eventuali incrementi della dotazione finanziaria disposti con successivi provvedimenti legislativi o amministrativi.

CONTRIBUTO

Le agevolazioni sono concesse, nei limiti delle intensità massime di aiuto, nella forma del finanziamento agevolato a tasso zero fino al 75% delle spese ammissibili per un importo massimo di 800.000 €.

Il finanziamento agevolato non è assistito da forme di garanzia, ha una durata massima di 8 anni, incluso un anno di preammortamento.

L’erogazione delle agevolazioni avverrà in due quote, la prima delle quali in anticipazione, pari al 60% delle agevolazioni complessivamente concesse, a seguito dell’accettazione.

PREMIALITA’

Il finanziamento agevolato può trasformarsi in fondo perduto in funzione della velocità di intervento:

  • 100% di fondo perduto se l’investimento si completa entro 15 giorni
  • 50% di fondo perduto se l’investimento si completa entro 30 giorni
  • 25% di fondo perduto se l’investimento si completa entro 60 giorni

TERMINI E PROCEDURA

Apertura: 26 marzo 2020 ore 12:00

La domanda di agevolazione deve essere compilata e presentata in via esclusivamente telematica tramite il sito di Invitalia.

Le agevolazioni sono concesse mediante una procedura valutativa “a sportello”. La valutazione delle domande è effettuata in base all’ordine cronologico di presentazione, fino all’esaurimento dei fondi.

Le agevolazioni sono concesse da Invitala in seguito ad un provvedimento di ammissione che dovrà essere sottoscritto per accettazione entro 5 giorni dalla notifica. Le agevolazioni non potranno essere concesse successivamente al 31/12/2020.

Fonte: Invitalia