MARCHE – Bando start-up innovative 2021

22 Luglio 2021

L.R. 6 del 29/04/2021 “Sviluppo della comunità delle start up innovative nella regione Marche”: Sostegno all’avvio e primo investimento delle start-up innovative – Bando 2021

TIPOLOGIA: bando

OGGETTO
La Regione Marche intende sostenere l’avvio di nuove start up innovative per promuovere processi evolutivi in chiave innovativa dell’imprenditoria regionale e delle economie territoriali, generare nuove nicchie di mercato nelle industrie emergenti ad elevato potenziale per rispondere ai nuovi bisogni sociali, sviluppare idee e soluzioni originali ad alto contenuto tecnologico, offrire opportunità nel territorio a giovani altamente formati o a tecnici e professionisti, anche disoccupati, con elevata esperienza.
I progetti agevolabili devono riguardare la realizzazione dei primi investimenti necessari all’avvio dell’impresa e alla messa sul mercato dei prodotti/servizi oggetto di precedente attività di ricerca e possono prevedere l’inserimento in azienda di una o più unità di personale con profilo specialistico con contratto di lavoro subordinato. Il progetto di investimento dovrà essere corredato da un Business Plan.

SOGGETTI AMMESSI
Possono presentare domanda di contributo le imprese che possiedono le seguenti caratteristiche:

  • Essere società di capitali, anche in forma cooperativa
  • possedere le dimensioni di micro, piccola impresa all’atto della presentazione della domanda
  • essere regolarmente costituite e iscritte alla Sezione speciale del Registro delle imprese presso la Camera di Commercio dedicata alle start up innovative.
  • Avere l’unità locale, dove viene realizzato il progetto già attiva nella Regione Marche o in corso di attivazione, destinata ad usi industriali, artigianali o di servizi.

Sono escluse le società con attività economica riconducibile ai settori carboniero, della fabbricazione, trasformazione e commercializzazione del tabacco, della pesca e acquacoltura, produzione primaria, trasformazione e commercializzazione dei prodotti agricoli.

DURATA
I progetti dovranno essere avviati solo successivamente alla data di presentazione della domanda di partecipazione e non oltre 90 giorni dalla data in cui le imprese ricevono la comunicazione di concessione delle agevolazioni e potranno avere la durata massima di 12 mesi a partire dalla data di avvio del progetto, salvo proroghe concesse.

SPESE AMMISSIBILI
Sono ammissibili le seguenti tipologie di spesa, nei i limiti indicati:

  1. Acquisizione di strumenti, attrezzature, macchinari, hardware, software e servizi erogati in modalità cloud computing e saas (software as a service), nonché di system integration applicativa e connettività dedicata;
  2. Acquisizione, ottenimento di brevetti, licenze, know-how o altre forme di proprietà intellettuale, inclusi i costi per la ricerca di anteriorità, la convalida e la difesa degli attivi immateriali (indipendentemente dalla loro capitalizzazione come investimenti immateriali); costi legati alla concessione e all’estensione dei propri brevetti nazionali e internazionali.
  3. Affitto e noleggio laboratori e attrezzature scientifiche per esigenze produttive;
  4. Effettuazione di prove/test per la verifica delle caratteristiche del prodotto e per l’ottenimento di certificazioni di prodotto e di processo;
  5. Consulenze esterne specialistiche non relative all’ordinaria amministrazione e strettamente necessarie per la crescita ed il consolidamento sul mercato (max 50% del costo complessivo ammissibile del progetto);
  6. Personale specialistico inserito in azienda con contratto di lavoro subordinato per attività di digital marketing finalizzate alla penetrazione commerciale (l’importo è riconosciuto forfettariamente nel 20% dei costi diretti dell’operazione);
  7. Spese generali direttamente imputabili alla realizzazione del business plan (l’importo è riconosciuto forfettariamente nel 15% dei costi diretti per il personale).

DOTAZIONE
Le risorse disponibili sono pari a 1.000.000€, importo che potrà essere integrato mediante risorse aggiuntive.

CONTRIBUTO
Il contributo previsto verrà concesso a fondo perduto, nella misura pari al 60% della spesa ammessa e non superiore a 100.000€.
Il costo ammissibile del progetto non deve essere inferiore a 40.000€.

MAGGIORAZIONE:

+10% per i progetti che prevedono l’inserimento in azienda di almeno un profilo specialistico con contratto di lavoro subordinato per attività di digital marketing finalizzate alla penetrazione commerciale. Sono esclusi i componenti della compagine societaria e i loro familiari e affini fino al terzo grado.

TERMINI
Apertura: 15 giugno 2021, ore 10:00
Chiusura: 10 settembre 2021, ore 13:00
Le domande vanno presentate esclusivamente tramite l’applicativo web Sigef.

VALUTAZIONE
L’intervento è attuato con procedura valutativa a graduatoria.
L’iter del procedimento istruttorio di ammissibilità dei progetti si articola nelle fasi di istruttoria di ammissibilità formale e valutazione da parte di esperti esterni all’amministrazione regionale.


per condividere questo articolo:

Innovazione & Finanza srl

contatti

Via Rosario Livatino, 9
42124 Reggio nell'Emilia
+39 0522 272976

per iscriversi alla nostra newsletter

siamo anche su

© Innovazione & Finanza s.r.l.
P. IVA 02284030356
Siamo online dal 2009.

made by VM