Bando progetti Ricerca Industriale congiunti Italia-Israele (scaduto)

Ministero Affari Esteri

bando aperto

Bando per la raccolta di progetti congiunti di ricerca tra Italia e Israele – Track Industriale 2015

TIPOLOGIA: bando

SCADUTO

OGGETTO

Nell’ambito dell’Accordo di Cooperazione nel Campo della Ricerca e dello Sviluppo Industriale, Scientifico e Tecnologico tra Italia e Israele, possono essere presentati progetti di Ricerca e Sviluppo nelle seguenti aree:

  • medicina, biotecnologie, salute pubblica e organizzazione ospedaliera;
  • agricoltura e scienze dell’alimentazione;
  • applicazioni dell’informatica nella formazione e nella ricerca scientifica;
  • ambiente, trattamento delle acque;
  • nuove fonti di energia, alternative al petrolio e sfruttamento delle risorse naturali
  • innovazioni dei processi produttivi;
  • tecnologie dell’informazione, comunicazioni di dati, software, sicurezza cibernetica;
  • spazio e osservazioni della terra;
  • qualunque altro settore di reciproco interesse.

Il prodotto, processo o servizio deve presentare caratteristiche di innovazione tecnologica. I progetti approvati dalle Autorità Italiane ed Israeliane, e che risulteranno vincitori della Gara, verranno finanziati da entrambe le Parti.

SOGGETTI AMMESSI

Possono concorrere al bando:

  • Il Partner Italiano potrà essere sia un soggetto industriale (impresa) che un soggetto non industriale (università, centri di ricerca, etc.). Qualora partecipi un soggetto non industriale, questi dovrà essere assistito da un soggetto industriale, in qualità di sub-contraente. In caso di più partner, prima di stipulare il contratto, dovranno costituirsi in ATI/ATS/Consorzio.
  • il Partner Israeliano dovrà essere una società di Ricerca e Sviluppo, che trarrà i propri profitti dalla vendita dei prodotti/servizi sviluppati nel corso della realizzazione del progetto. Il Partner Israeliano potrà essere assistito, per gli aspetti tecnologici e scientifici, da un soggetto non industriale, in qualità di sub-contraente (università, centro di ricerca, etc.).

I Partner Italiano ed Israeliano dovranno esprimere la volontà di cooperare, su base paritaria, allo sviluppo di un nuovo prodotto, processo industriale o servizio.

DURATA

La durata del progetto è indicativa, racchiusa in un periodo tra i 12 e i 18 mesi .

SPESE AMMISSIBILI

Sono ammissibili le spese seguenti:

  • Spese di personale
  • Spese di Viaggio – Vitto e Alloggio per Missioni
  • Acquisto/noleggio di materiale/attrezzature/strumenti (max 30%)
  • Consulenze esterne (max 5%)
  • Spese generali (max 8%)
contributo CONTRIBUTO

I progetti approvati potranno essere finanziati fino al 50% dei costi documentati di ricerca e sviluppo.

Ove il progetto di ricerca abbia successo e dia luogo a profitti, il Partner vincitore dovrà restituire alle Autorità, anche in più di una soluzione, il finanziamento ricevuto, secondo le regole e le normative di ciascun paese. La restituzione del contributo erogato dovrà avvenire, tramite royalties. Nessuna restituzione sarà dovuta ove il progetto non raggiunga lo stadio della commercializzazione.

VALUTAZIONE

Le Autorità Nazionali procederanno al vaglio preliminare dei formulari dei progetti pervenuti e selezioneranno i progetti suscettibili del finanziamento, sulla base delle rispettive leggi e regolamenti nazionali. La Commissione Mista italo-israeliana riceverà i progetti pre-selezionati dalle rispettive Autorità nazionali, progetti che saranno congiuntamente individuati per l’attribuzione del finanziamento sulla base dell’Accordo.

TERMINI

scadenza: 16 aprile 2015 ore 22.00 CET

PROCEDURA

In Israele e in Italia la domanda di partecipazione dovrà essere inviata tramite email/PEC a seconda dei casi.

 [attachments template=custom include=”5991″]

[poppy type=”button” class=”btn-info”]Ha trovato questo articolo di suo interesse e desidera maggiori informazioni?[/poppy]