IMI 2 – Innovative Medicine Initiative

imi

bando chiuso IMI 2 – Innovative Medicines Initiative

TIPOLOGIA: bando

finalità

OGGETTO

Il Programma IMI 2 si fonda sulla collaborazione tra Commissione Europea ed EFPIA (Federazione Europea delle Industrie e delle Associazioni Farmaceutiche) un partenariato pubblico – privato in ambito europeo e transeuropeo.

Il Programma si prefigge di favorire il dinamismo e la competitività del settore biofarmaceutico europeo concentrandosi sui processi e sulle metodologie miranti a valutare l’efficacia e la sicurezza di nuovi farmaci, al fine di ridurre i tempi che intercorrono tra la messa a punto di nuovi medicinali e la loro commercializzazione.

Gli obiettivi di IMI 2 sono:

  1. sostenere, lo sviluppo e l’attuazione delle attività precompetitive di ricerca e delle attività di innovazione di importanza strategica per la competitività e la leadership industriale dell’Unione ovvero affrontare sfide specifiche per la società, in particolare quelle illustrate nelle parti II e III dell’allegato I della decisione 2013/743/UE, soprattutto per quanto riguarda la sfida di migliorare la salute e il benessere dei cittadini europei;
  2. contribuire al conseguimento degli obiettivi dell’iniziativa tecnologica congiunta sui medicinali innovativi, in particolare per:
    1. aumentare il tasso di successo delle sperimentazioni cliniche dei medicinali prioritari individuati dall’Organizzazione mondiale della sanità;
    2. ove possibile ridurre i tempi necessari per raggiungere una prova clinica del concetto nello sviluppo dei medicinali, in particolare per il cancro e le malattie immunologiche, neurologiche, respiratorie e neurodegenerative;
    3. sviluppare nuove terapie per le malattie per le quali esistono grandi necessità insoddisfatte, come il morbo di Alzheimer, e scarsi incentivi di mercato, come la resistenza antimicrobica;
    4. sviluppare biomarcatori per la diagnosi e il trattamento di malattie, aventi chiara rilevanza clinica e approvati dalle autorità di regolamentazione;
    5. ridurre il tasso di insuccesso dei vaccini candidati nei test clinici di fase III mediante nuovi biomarcatori di efficacia iniziale e controlli di sicurezza;
    6. migliorare l’attuale processo di sviluppo dei medicinali sostenendo la messa a punto di strumenti, standard e metodi destinati a valutare l’efficacia, la sicurezza e la qualità dei prodotti sanitari regolamentati.

[pl_alertbox type=”important”]Il programma si articola su diverse Call, ed i topic per la call 7 riguardano i temi seguenti :

  • Comprensione, dalla prospettiva del paziente dei rischi e benefici dei prodotti farmaceutici, integrando le valutazioni sul rischio/beneficio da parte dei legislatori e gli Health Technology Assessment (HTA), dallo sviluppo attraverso l’intero ciclo di vita;
  • Sviluppo di una piattaforma per un sistema di tossicologia quantitativa (QST);
  • Biomarcatori per nefropatia diabetica (DKD);
  • Flogosi e malattia di Alzheimer (AD): regolazione della funzione della microglia, con focus su TREM2 e CD33;
  • Abilitazione alla encefalografia magnetica come biomarcatore per la diagnosi e la progressione della malattia in un decadimento cognitivo di lieve entità (MCI) e nella malattia di Alzheimer;
  • Comprendere il ruolo dei biomarcatori amiloidi nella diagnosi, la gestione clinica e il trattamento dei pazienti con decadimento cognitivo;
  • Evoluzione dei modelli di coinvolgimento del paziente e di accesso per la diagnosi precoce della malattia di Alzheimer;
  • Apporto dell’apolipoproteina E (APOE) verso target con malattia di Alzheimer convalidata;[/pl_alertbox]
soggetti ammessi

SOGGETTI AMMESSI
Sono ammissibili ai finanziamenti:

  1. i soggetti giuridici stabiliti in uno Stato membro o in un Paese Associato o costituiti a norma del diritto dell’Unione; e
  2. che rientrano in una delle categorie di seguito:
    1. PMI e altre società con fatturato annuo massimo di 500 milioni €, purché non siano soggetti collegati a società con fatturato annuo superiore a 500 milioni €;
    2. istituti di istruzione secondaria o superiore;
    3. organizzazioni senza scopo di lucro, incluse quelle che annoverano tra i propri obiettivi principali lo svolgimento di attività di ricerca o sviluppo tecnologico, e le organizzazioni dei pazienti;
  3. il Centro comune di ricerca;
  4. organizzazioni internazionali di interesse europeo.

Tra le condizioni minime di partecipazione si richiede:

  • la partecipazione di almeno tre soggetti giuridici;
  • che ciascuno di questi soggetti sia stabilito in un Stato membro o Paese associato diverso
  • che i tre soggetti giuridici siano indipendenti l’uno dall’altro.

Le grandi imprese sono ammesse solo se rientranti tra le grandi aziende biofarmaceutiche membri EFPIA.

DURATA
I progetti ammessi devono avere una durata compresa tra i 3 e i 6 anni, a seconda delle Call.

SPESE AMMISSIBILI

Le spese ammissibili sono:

  • personale;
  • servizi di consulenza.
  • Infrastrutture di ricerca (attrezzature scientifiche di primaria importanza o serie di strumenti, risorse basate sulla conoscenza quali collezioni, archivi o dati scientifici, infrastrutture in rete quali sistemi di dati e calcolo e reti di comunicazione e qualsiasi altra infrastruttura di natura unica essenziale per raggiungere l’eccellenza nella ricerca e nell’innovazione. Tali infrastrutture possono essere “ubicate in un unico sito”, “virtuali” o “distribuite”).
  • Altri costi diretti: viaggi
  • Costi indiretti: conferiti in misura forfettaria del 25% dei costi diretti ammissibili, con l’esclusione delle consulenze.
DOTAZIONE

Il budget complessivo di IMI 2 ammonta a 3.450.000.000 euro.

contributo

CONTRIBUTO

Il finanziamento differisce a seconda delle tipologie di azioni/progetti:

  • RIA (Azioni di Ricerca e Innovazione): 100% dei costi ammissibili;
  • IA (Azioni di Innovazione): 70% dei costi ammissibili nel caso i beneficiari siano aziende o organizzazioni con scopo di lucro.

VALUTAZIONE

Nella prima fase, le espressioni di interesse saranno giudicate da esperti indipendenti: i partenariati con il punteggio più alto per ciascun topic saranno invitati a presentare la seconda fase del progetto, anch’essa soggetta a valutazione indipendente.

TERMINI

Cut-off Call 7 Bando IMI 2: 17 Marzo 2016

Cut-off Call 8 Bando IMI2: 16 Marzo 2016, 15 Settembre 2016, 16 Marzo 2017, 14 Settembre 2017, 15 Marzo 2018

PROCEDURA

La partecipazione avviene esclusivamente per via telematica.

[poppy type=”button” class=”btn-info”]Ha trovato questo articolo di suo interesse e desidera maggiori informazioni?[/poppy]