LOMBARDIA: Innovazione ed Efficienza Energetica (scaduto)

bando chiuso LOMBARDIA: Innovazione ed efficienza energetica per l’assegnazione di contributi per l’acquisto di macchinari/attrezzature/apparecchiature

TIPOLOGIA: bando

OGGETTO

Concessione a micro e piccole imprese di contributi erogati in conto capitale per complessivi 145.000.000 di euro finalizzati all’acquisto di macchinari/attrezzature/apparecchiature nuovi, tecnologicamente avanzati ovvero il cui impiego produca effetti riduttivi dell’impatto sull’ambiente, attraverso una riduzione dei consumi specifici di energia nelle imprese e la promozione di più elevati standard di efficienza energetica.

SOGGETTI AMMESSI

Possono beneficiare del contributo, in forma singola, le micro e piccole imprese con codice di attività appartenente alle sezioni A, C, D, E, F, G, I, M-70, M-72, M-73, M-74, S-95 e S-96 (ISTAT – ATECO 2007) con almeno un dipendente con contratto di lavoro subordinato.

Le imprese devono avere unita’ locale in Lombardia ed essere operative al 31 dicembre 2009.

SOGGETTI NON AMMESSI

Sono escluse dalle agevolazioni concesse ai sensi Comunicazione della CE «Quadro di riferimento temporaneo comunitario per le misure di aiuto di stato per l’accesso ai finanziamenti nell’attuale situazione di crisi finanziaria ed economica» del 22 gennaio 2009:

a) le imprese escluse dalla applicazione del Reg (CE) 1998/2006 art 1 lettere da a) a h);
b) le imprese in difficoltà così come definite all’articolo 1, comma 7, del medesimo Reg. (CE) 800/2008;
c) le imprese “che hanno ricevuto e successivamente non rimborsato o depositano in un conto bloccato gli aiuti che sono individuati quali illegali o incompatibili dalla Commissione europea”, ai sensi del d.p.c.m. 23 maggio 2007 (c.d. “Impegno Deggendorf”);
d) non rientrare tra coloro che hanno ricevuto e, successivamente, non rimborsato o depositato in un conto bloccato, gli aiuti individuati come illegali o incompatibili dalla Commissione europea, ai sensi dell’art.14 del Regolamento (CE) n. 659/1999 del Consiglio, del 22 marzo 1999.

DURATA

L’ordine, l’acquisto e la messa in esercizio del macchinario/attrezzatura/apparecchiatura oggetto di contributo dovranno essere effettuati a partire dalla data di pubblicazione sul BURL del bando ed entro e non oltre il 31 dicembre 2010. 

SPESE AMMISSIBILI

L’accesso al contributo sarà assicurato esclusivamente alle imprese in possesso, al momento della presentazione on line della domanda, di un ordine di acquisto relativo al bene oggetto di contributo.

I beni oggetto dell’investimento devono essere:

  • nuovi di fabbrica. I beni restaurati, rigenerati o ricondizionati non rientrano nella definizione di “nuovo di fabbrica”;
  • funzionalmente collegati, in termini di utilizzo, all’attività economica svolta dal soggetto beneficiario;
  • utilizzati e messi in esercizio dal soggetto beneficiario in propria unità produttiva situata nel territorio regionale. Si considerano pertinenti ad una propria unità produttiva, anche se dislocate fisicamente al di fuori dell’unità produttiva purché all’interno della Regione:
  • le macchine portatili o semoventi, purché utilizzate da personale incaricato dall’impresa beneficiaria;
  • le macchine impiegate nei cantieri edili, purché utilizzate da personale incaricato dall’impresa beneficiaria;
  • i macchinari installati presso terzi, ma utilizzati direttamente dall’impresa beneficiaria, in virtù di collegamenti di qualsiasi tipo (radio, telematici, elettronici, ecc.) con propria unità produttiva;
  • i macchinari installati presso terzi, purché necessari alla prestazione di servizi e gestiti dall’impresa beneficiaria.

Sono ammissibili le seguenti tipologie di spesa e di costo:
a) costi relativi all’acquisto e all’installazione di macchinari/attrezzature/apparecchiature;
b) costi di montaggio, collaudo, trasporto ed imballaggio ammissibili, nel limite massimo complessivo del 15% del costo del macchinario – attrezzatura- apparecchiatura (di cui al punto precedente), purché comprese nel prezzo fatturato o nel contratto di compravendita;
c) per la sola misura A: costi relativi all’asseverazione del risparmio energetico ottenuto nel limite massimo di € 500,00.

FINANZIAMENTO

Sono previste due misure tra cui l’impresa beneficiaria dovrà obbligatoriamente scegliere, Misura “A – Efficienza energetica – sostituzione” e Misura “B – Innovazione – nuovo acquisto”.

L’entità del contributo, a fondo perduto, per l’acquisto di macchinari / attrezzature / apparecchiature di cui beneficeranno le imprese si differenzia in base alla misura prescelta:

A Efficienza energetica – sostituzione
Investimenti finalizzati alla sostituzione di macchinari / attrezzature / apparecchiature con tecnologie a elevata efficienza energetica per cui il contributo è pari al 50% dei costi ritenuti ammissibili, fino ad un massimo di € 15.000,00;

B Innovazione – nuovo acquisto
Investimenti destinati all’acquisto di macchinari / attrezzature / apparecchiature nuovi (con l’obbligo di acquisto di macchinari/apparecchiature nuovi e a più elevata efficienza energetica nei soli casi specifici di cui al punto 5-B, sotto-punti i, ii e iii del bando).
ll contributo è pari al 30% dei costi ritenuti ammissibili fino ad un massimo di € 10.000,00

Per entrambe le misure l’investimento minimo ammissibile è pari a € 2.000,00.

VALUTAZIONE

Il sistema accetterà domande di contributo, in ordine di arrivo, fino all’esaurimento della disponibilità finanziaria del bando e comunque entro e non oltre il 30 settembre 2010, fa fede la data di invio elettronico della domanda. Hanno diritto al riconoscimento del contributo esclusivamente le richieste per le quali sia stato completato l’iter di presentazione nei tempi e nei modi previsti dal bando.

TERMINI

chiusura: 30 settembre 2010

PROCEDURA

La presentazione della domanda di accesso al bando sarà possibile esclusivamente online mediante la procedura a sportello informatizzata messa a disposizione da Regione Lombardia sul sito https://gefo.servizirl.it/