MiSE – PON – Macchinari Innovativi


informazioni

Ministero dello Sviluppo Economico – Programma PON Imprese e Competitività – NUOVI MACCHINARI INNOVATIVI

 TIPOLOGIA: procedura a sportello

 

oggetto

Il Decreto Ministeriale 9 marzo 2018 ha l’obiettivo di sostenere la realizzazione di programmi di investimento innovativi nelle Regioni meno sviluppate (Basilicata, Calabria, Campania, Puglia e Sicilia) che, in coerenza con il piano nazionale “Impresa 4.0” e la Strategia nazionale di specializzazione intelligente, consentano l’interconnessione tra componenti fisiche e digitali del processo produttivo, innalzando il livello di efficienza e di flessibilità nello svolgimento dell’attività economica, con conseguente riduzione dei costi o incremento del livello qualitativo dei prodotti.

Sono considerati ammissibili i programmi di investimento che, in misura prevalente, si caratterizzano per l’acquisizione dei sistemi e delle tecnologie riconducibili all’area tematica “Fabbrica intelligente” della Strategia nazionale di specializzazione intelligente.

I programmi di investimento devono essere diretti alla realizzazione di una nuova unità produttiva ovvero all’ampliamento della capacità, alla diversificazione della produzione funzionale a ottenere prodotti mai fabbricati in precedenza o al cambiamento fondamentale del processo di produzione di un’unità produttiva esistente.

soggetti ammessi

SOGGETTI AMMESSI

Possono beneficiare delle agevolazioni le PMI e i liberi professionisti iscritti agli ordini professionali o aderenti alle associazioni che, nei 2 anni precedenti la presentazione della domanda, non abbiano effettuato una delocalizzazione verso l’unità produttiva oggetto delle agevolazioni e che non procedano alla delocalizzazione nei 2 anni successivi al completamento dell’investimento stesso.

DURATA

I programmi di investimento devono prevedere una durata non superiore a 12 mesi dalla data del provvedimento di concessione delle agevolazioni, fermo restando la possibilità da parte del Ministero di concedere, su richiesta motivata dell’impresa beneficiaria, una proroga non superiore a 6 mesi.

spese

SPESE AMMISSIBILI

I programmi di investimento devono prevedere spese di min. 500.000 € e max 3.000.000 €.

Le spese ammissibili sono quelle relative all’acquisto di nuove immobilizzazioni materiali e immateriali, che riguardino macchinari, impianti e attrezzature strettamente funzionali alla realizzazione dei programmi di investimento, nonché programmi informatici e licenze correlati all’utilizzo dei predetti beni materiali.

dotazioneDOTAZIONE

Le risorse finanziarie disponibili per la concessione degli aiuti ammontano a 341.494.000 €, di cui:

  1. 119.205.333,33 € a valere sul Programma complementare di azione e coesione “Imprese e competitività” 2014-2020;
  2. 169.194.666,67 € a valere sull’Asse III, Azione 3.1.1 del Programma operativo nazionale “Imprese e competitività” 2014-2020 FESR;
  3. 53.094.000 € a valere sull’Asse IV, Azione 4.2.1 del Programma operativo nazionale “Imprese e competitività” 2014-2020 FESR, esclusivamente per la realizzazione dei programmi di investimento diretti al cambiamento fondamentale del processo di produzione di un’unità produttiva esistente riconducibili alla linea di intervento LI 2 “Tecnologie per un manifatturiero sostenibile”.

Una quota pari al 25% delle risorse di cui al punto 1 è riservata ai programmi proposti da micro e piccole imprese.

CONTRIBUTO

Le agevolazioni sono concesse nella forma del contributo in conto impianti e del finanziamento agevolato pari al 75% delle spese ammesse, come indicato di seguito:

  1. Micro e piccole imprese:
    • contributo in conto impianti 35%;
    • finanziamento agevolato pari al 40%;
  2. Medie imprese:
    • contributo in conto impianti 25%;
    • finanziamento agevolato pari al 50%.

TterminiERMINI

I termini e le modalità di presentazione delle domande di agevolazioni sono definiti successivo decreto direttoriale.